martedì 6 settembre 2016

Confettura di fichi


Settembre è tempo di conserve! E la prima che ho preparato è proprio la confettura più golosa che ci sia, ovvero quella di fichi! E diciamo che questa è anche a KM 0 in quanto ho raccolto io stessa i fichi dalla pianta dei suoceri!
Che soddisfazione, salire sulla scala, riempirsi di insetti non meglio identificati, per raggiungere quel grosso fico bello maturo lì in alto! E poi un altro ancora… e poi guarda che grosso quello lì!
E così facendo ho fatto una bella scorpacciata di uno dei miei frutti preferiti e poi l’ho trasformato in un barattolo che racchiude tutta la dolcezza di questi frutti! Si sa, la confettura di fichi è una vera delizia soprattutto se abbinata ai formaggi! Il mio abbinamento preferito è con il brie, lo adoro e lo servo molto spesso per un aperitivo sfizioso! Provatela anche con il pecorino, per un esplosione di gusto! E’ talmente tanto versatile che ovviamente la si può usare anche per guarnire crostate e torte! 
Questa confettura, una volta fredda e sottovuoto si conserva per un 7/8 mesi in un luogo buio. Una volta aperto, il vasetto va messo in frigorifero e la marmellata consumata nel giro di una settimana.
Io l’ho preparata con Bimby, e mi ci sono voluti solo 40 minuti (wow!), senza Bimby i tempi aumenteranno leggermente.


Ingredienti:

Fichi 1 kg
Limoni 2
Zucchero 300 gr

Lavare i fichi, eliminare il peduncolo, togliere la buccia e tagliare i fichi in 4.

Con Bimby:

inserire nel boccale i fichi con il succo dei limoni e lo zucchero: 40 min. 100° Vel 2.
Versare nei barattoli sterilizzati.

Senza Bimby:
Sistemare i fichi in una pentola con il succo dei limoni, aggiungere lo zucchero. Far cuocere per circa 50/55 minuti, mescolando di tanto in tanto e con l’aiuto di una schiumarola eliminare la schiuma che si formerà in superficie. La confettura sarà pronta quando sarà abbastanza solida e compatta.
Versare il tutto nei vasetti sterilizzati, ma senza riempire fino all’orlo: lasciare almeno 1/2 centimetri di spazio e poi chiudere ermeticamente. Lasciare i vasetti capovolti in modo che si formi il sottovuoto per almeno una notte e poi conservarli in un luogo buio e fresco.
NB: Per sterilizzare i barattoli, io li lavo molto bene, asciugo, e metto in forno per circa 8 minuti a 100° e nell’ultimo minuto aggiungo anche i tappi. Trascorso questo tempo, spengo il forno e lascio raffreddare completamente i barattoli ancora dentro al forno.

Nessun commento:

Posta un commento